fbpx

Category Archive Latest News

FERIE DEI COLLABORATORI DOMESTICI

Con l’arrivo dell’estate ci si ritrova ad affrontare il tema delle ferie.


E giusto sapere che ogni collaboratore domestico matura un mese di ferie all’anno.


Il Contratto Collettivo all’art. 17 specifica che il diritto al godimento delle ferie è irrinunciabile, e che le ferie devono avere carattere continuativo.

Le ferie possono essere godute due volte all’anno, a meno che non ci siano accordi tra le parti Le ferie devono essere utilizzate almeno due settimane entro l’anno di maturazione e, per almeno ulteriori due settimane, entro i 18 mesi successivi all’anno di maturazione.


Fa eccezione il caso indicato al comma 8 dell’art. 17, ovvero il caso in cui il lavoratore sia straniero e abbia il desiderio o la necessità di trascorrere le ferie nel proprio paese di origine.


Solo in questo caso, le ferie maturate nel corso dell’anno possono essere accumulate e non godute, affinché il lavoratore possa fruire di due mesi consecutivi di ferie ogni due anni.


Ciò non toglie la possibilità, se in accordo tra le parti, di utilizzare le ferie in singole giornate.

DEVI ASSUMERE UNA BANDANTE OPPURE VOI ASSISTENZA?

Decreto Flussi 2022: Proroga della domanda al 30 settembre per conversione e formazione all’estero.

proroga della domanda al 30 settembre per le richieste di conversione del permesso di soggiorno in lavoro subordinato o autonomo e per l’ingresso di cittadini extra UE inseriti in progetti di formazione all’estero.

Come si legge nella circolare interministeriale numero 2477 del 16 marzo 2022, ci sono ancora quote disponibili.

Per procedere entro la nuova data è necessario in ogni caso seguire le istruzioni già fornite.

  • è ancora possibile richiedere la conversione:
    • in permessi di soggiorno per lavoro subordinato di:
      • permessi di soggiorno per lavoro stagionale;
      • permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale;
      • permessi di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, rilasciati ai cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione europea;
    • in permessi di soggiorno per lavoro autonomo di:
      • permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale;
      • permessi di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati ai cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione europea.

Al momento risultano domande  solo per il 45 per cento delle 7.000 disponibili.

TI SERVE UNA MANO?

NUOVO DECRETO FLUSSI 2021/2022

Il nuovo decreto flussi in uscita a breve , prevede l’ingresso in Italia di 69.700 cittadini di Paesi non comunitari per: lavoro subordinato stagionale, lavoro subordinato non stagionale e lavoro autonomo. Sono inoltre previste delle quote per la conversione di alcuni permessi di soggiorno.

SETTORI INTERESSATI:

  • Autotrasporto merci
  • Edilizia e turistico
  • Alberghiero

PAESI INTERESSATI: INGRESSI PER LAVORO STAGIONALE:

Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Corea, Costa d’Avorio,Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina.

INGRESSI PER LAVORO SUBORDINATO NON STAGIONALE

Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Corea, Costa d’Avorio,Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina

INGRESSI PER LAVORO AUTONOMO

  • Imprenditori
  • Liberi professionisti
  • Titolari di cariche societarie
  • Cittadini stranieri che intendano costituire “start-up”

INOLTRE:

  • Lavoratori cittadini di Paesi che nel corso 2022 firmeranno con l’Italia accordi di cooperazione in materia migratoria.
  • Cittadini non comunitari residenti all’estero che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione del proprio Paese d’origine, ai sensi dell’art. 23 T.U. Immigrazione:
  • Discendenti entro il terzo grado in linea diretta di cittadini italiani, residenti in Venezuela
  • Cittadini che abbiano già fatto ingresso almeno una volta in Italia per lavoro stagionale subordinato nei 5 anni precedenti

CONVERSIONI PERMESSI DI SOGGIORNO :

  • Da lavoro stagionale a Lavoro subordinato
  • Permessi UE soggiornati di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell’Unione Europea

Per info.

Permessi di soggiorno: proroga al 31 luglio 2021 per quelli in scadenza entro il 30 aprile

Nel decreto legge che introduce disposizioni urgenti in uscita a breve c’è una nuova proroga per i permessi di soggiorno: la validità viene spostata a fine di luglio 2021. 

In attesa che il decreto legge venga pubblicato la conferma è presente nella sintesi contenuta nel comunicato di Palazzo Chigi.

viene spiegato che “i permessi di soggiorno in scadenza entro il 30 aprile sono prorogati al 31 luglio 2021. , gli interessati possono comunque presentare istanza di rinnovo. 

Vedi anche…

Come si entra in Italia per lavoro?

I cittadini non comunitari possono entrare in Italia per lavorare ed ottenere a questo fine un regolare permesso di soggiorno.


I permessi di soggiorno per motivi di lavoro possono essere rilasciati per lavoro subordinato, per lavoro stagionale, per lavoro stagionale pluriennale, per lavoro autonomo.


Il numero degli stranieri che può entrare in Italia per motivi lavorativi è fissato dai “decreti flussi”


Quando i decreti flussi non vengono emanati o se i posti previsti sono esauriti, non è possibile entrare in Italia in maniera regolare per lavoro.

Questi decreti, generalmente, prevedono che il lavoratore non sia già in Italia e che venga dunque “chiamato” dal datore di lavoro che richiede una autorizzazione all’assunzione.

Bonus baby sitter 2021 e congedo parentale: nuove regole per la richiesta del bonus

Vediamo adesso tutte le novità che rientreranno nel Decreto nei prossimi giorni.

Lavoratori in Smart working e congedi per i lavoratori dipendenti con figli conviventi minori

È prevista per il lavoratore dipendente, genitore di figlio convivente minore di sedici anni, alternativamente all’altro genitore, la possibilità di svolgere l’attività lavorativa in modalità SMART

  • per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata della attività scolastica a distanza;
  • per tutta la durata dell’infezione  Covid-19 del figlio se affetto;
  • nonché per la durata della quarantena del figlio disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale.

La richiesta può essere retroattiva e riguardare il periodo dal primo gennaio 2021 in poi.

 il Governo concede al genitore lavoratore dipendente di figlio minore di anni quattordici, di astenersi dal lavoro periodi indicati , in alternativa all’altro genitore.

Congedi retribuiti al 50%

Sempre nel caso in cui non sia possibile lavorare in modalità agile, il Decreto Legge ha previsto la corresponsione un’indennità straordinaria pari al 50% della retribuzione in favore dei genitori di bambini di età minore di 14 anni o con disabilità grave.

Congedo non retribuito per i figli tra 14 e 16 anni ma con divieto di licenziamento

per i genitori di figli di età fra 14 e 16 anni non è prevista alcun aiuto economico. Possono restare a casa dal lavoro, senza poter essere licenziati , mantenendo il proprio posto di lavoro

Bonus baby sitter per autonomi, medici e infermieri

Per i lavoratori autonomi, gli operatori sanitari, medici e forze dell’ordine, per i figli conviventi minori di anni 14, possono scegliere uno o più bonus per l’acquisto di servizi di baby sitting nel limite massimo complessivo 100 euro settimanali.

Le famiglie con più figli possono presentare anche più domande, una per ogni figlio. Il limite pari a 1000 euro 

Il bonus baby sitter 2020  viene rinnovato anche per il 2021

Il Governo con il nuovo Decreto del 12 Marzo 2021 ha previsto che nei casi di sospensione delle attività scolastiche o di infezione o quarantena dei figli:

  • i genitori lavoratori dipendenti hanno la possibilità di usufruire di congedi parzialmente retribuiti;
  • i genitori lavoratori autonomi, le forze del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, le forze dell’ordine e gli operatori sanitari hanno la possibilità di optare per un contributo per il pagamento di servizi di baby sitting, fino al 30 giugno 2021.

Bonus fino a 100 euro a settimana per alcune categorie di lavoratori: autonomi, operatori sanitari e forze dell’ordine. Si attende di sapere se il decreto Sostegno introdurrà altre novità.

Per il momento non è ancora possibile presentare domanda. Bisogna attendere la nota operativa Inps.

La proroga al 30 aprile 2021 per chi ha già fatto domanda.

REQUISITI

Per richiedere il BONUS baby sitter, inoltre, bisogna possedere i seguenti requisiti:

  • nessuno dei genitori deve beneficiare di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa quali NASPI, CIGO, indennità di mobilità e simili;
  • nel nucleo familiare non deve esserci altro genitore disoccupato o non lavoratore;
  • il servizio di baby sitting non deve essere prestato da un familiare.

Il bonus può avere un importo complessivo fino a 1.000 euro.

DEVI VIAGGIARE ALL’ESTERO? Alcune utili informazioni.

In questo periodo e possibile trovare degli ostacoli per le persone che si preparano per un viaggio di lavoro , studio , visita famigliare oppure turismo.

Prima di partire e consigliato informarsi e sulle regole in vigore nel paese di destino.

Poiché per viaggiare nelle varie nazioni sarà necessario fare preventivamente delle richieste e/o registrazioni del proprio ingresso.

Oppure fare il tampone.

Per altri un’autocertificazione ed impegno ad effettuarlo entro 48 ore dall’arrivo acc.

Può essere richiesto all’arrivo un periodo di quarantena.

HAI BISOGNO D’INFORMAZIONI O AIUTO PER IL TUO VIAGGIO?

La World Immigration di Padova , da molti anni offre assistenza e consulenza per richieste di visto d’ingresso in Italia , visti turistici e consolari dall’Italia verso tutto il mondo.

In questo momento il Covid ha modificato il nostro modo di viaggiare e le procedure d’ingresso nei vari paesi del mondo.

Esistono delle procedure da seguire in base al paese estero di destinazione , ed esistono delle procedure da seguire per l’ingresso in Italia.

Puoi rivolgerti alla nostra agenzia per avere assistenza e consulenza per gli adempimenti necessari da effettuare prima di metterti in viaggio .

Modulistica

Richieste

Reggistrazioni

Visti

Assicurazioni Viaggio

Polizze salute

BONUS BEBE 2021 , CHI PUO CHIEDERLO E COME!

Il bonus bebè 2021 è un incentivo destinato alle famiglie che hanno appena avuto un bimbo, oppure lo hanno adottato o ancora ce l’hanno in affitto preadottivo

Lo si può richiedere per tutti i bambini nati tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2021

Per ottenerlo , e necessario essere in possesso de permesso di soggiorno per soggiornanti a lungo periodo UE , carta soggiorno famigliare , Cittadinanza Italiana .

La domanda per ottenere il bonus bebè 2021 deve essere presentata all’Inps entro 90 giorni dalla nascita o adozione del figlio.

Visita la nostra sessione pratiche per:

CITTADINANZA IN DUE ANNI

La nuova riforma stabilisce che il termine per la concezione della cittadinanza Italiana ritorna a 2 anni , che possono essere prorogati a massimo 3 anni.

Questo per quanto riguarda le istanze presentate dopo il 20 Dicembre 2020

Per le istanze presentate prima di quella data , resta in vigore il termine precedente di 48 mesi.